Al momento stai visualizzando Una cosa divertente: la mia partecipazione a “I Soliti Ignoti – il ritorno”

Una cosa divertente: la mia partecipazione a “I Soliti Ignoti – il ritorno”

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Interviste
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Qualcuno avrà notato che la sera di Pasqua su Raiuno, nel programma televisivo “I Soliti Ignoti – il ritorno”, tra le varie identità da indovinare, c’ero anche io in qualità di “Consulente di coppia”.

Il buon Amadeus, una volta scoperta la mia identità, ha sottolineato che sono psicologo e psicoterapeuta, specializzato nelle dinamiche della coppia e nella risoluzione dei loro problemi.

Ora, devo dire che il gioco, seguitissimo in prima serata, mi ha fatto comprendere le dinamiche del retroscena del progamma.

Considerate che, a parte la mezza tonnellata di scartoffie da compilare (giustamente direi! Perché le liberatorie sono estremamente importanti), mi ha colpito tantissimo l’organizzazione del programma e i vari step che culminano in un’ora di registrazione, ma che prevedono ore e ore di preparazione.

È stato un momento diverso dal lavoro in studio. Simpatico, divertente, dinamico.

Se avete visto il programma, ditemi cosa ne pensate!

Vi lascio qui il link alla puntata

Matteo

Lascia un commento